Related Posts with Thumbnails

❤Cerca nel mio blog

giovedì 15 dicembre 2016

7

Zeppole calabresi dolci e salate

Ecco la ricetta di un dolce tipico del meridione, che
sulla tavola natalizia del buon calabrese non deve mai mancare.
E' un dolce che si tramanda di generazione in generazione,
dalle mamme alle figlie, dalle nonne alle nipoti.
Si ha l'abitudine di farne in quantità "industriale", 
capace di "sfamare" due/tre famiglie alla volta.

LE ZEPPOLE !



Innanzitutto bisogna sapere che 
le zeppole si possono fare sia nella versione dolce e sia nella versione salata.
Mia mamma ha sempre fatto le zeppole salate, per il pranzo
del giorno della vigilia di Natale...
..mangiamo solo quelle, che bontà!

Oggi, in foto,
 presento le mie zeppole nella versione dolce.

Ingredienti
(circa 8 persone)
1 kg di farina 00
acqua q.b.
una patata bella grossa lessata e passata nello schiacciapatate
un cubetto di lievito fresco
sale q.b.
olio di semi per friggere.

Sciolgo il cubetto di lievito con acqua calda (circa due cucchiai) in una ciotola capiente,
metto la farina, la purea di patata (fredda), sale e una quantità d'acqua necessaria per ottenere un impasto morbido e consistente, che non si appiccichi esageratamente alle mani.

Per farcire:
Zeppole dolci
uvetta sultanina ammollata e strizzata
zucchero semolato.
Zeppole salate
alici salate sott'olio o sotto sale

***
Aggiungo, per le zeppole salate, le alici tagliate a pezzetti
(ben scolate se uso quelle sott'olio, ben sciacquate, sotto acqua corrente fredda, se sotto sale)
le mescolo all'impasto delicatamente,
e lascio lievitare per circa un'ora,
avendo l'accortezza di coprire la ciotola che ospita l'impasto,
con un canovaccio pulito.

Per le zeppole dolci stesso procedimento...
Si ammolla l'uvetta per circa un'oretta in acqua fredda, si strizzano accuratamente e come per le alici, si aggiungono all'impasto, prima della lievitazione.

Dopo la lievitazione, porto a temperatura molto calda l'olio per friggere,
con un cucchiaio prelevo l'impasto e lo "butto" in padella per cuocere le zeppole;
appena dorate le tolgo e le adagio su un foglio di carta assorbente e servo le zeppole salate calde calde mentre le zeppole con l'uvetta, le ricopro con lo zucchero semolato.

Si possono adottare diverse forme;
prelevando un po d'impasto alla volta, con le mani bagnate
(per evitare all'impasto di appiccicarsi alle mani),
molto delicatamente
cercare di dare la forma di una ciambella o del tipico bretzel.
sono buone sia calde che fredde tutte e due le versioni.




7 commenti:

  1. Sono per quelle salate!
    In bocca al lupo per il contest!

    RispondiElimina
  2. Che golosa idea le zeppole: salate non le ho mai mangiata! Colgo l'occasione per augurarti Buone Feste! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  3. buone.. mi piacciono molto, buone feste

    RispondiElimina
  4. Tanti cari auguri di Buon Natale e che il 2012 possa esaudire tutti i tuoi desuderi. Un abbraccio virtuale da Galadriel e Legolas del Peccato Veniale. Buon proseguimento.

    RispondiElimina
  5. Grazie per gli Auguri carissima
    Buone Feste a tutta la famiglia
    un'abbraccio
    Anna

    RispondiElimina
  6. chi la dura la vince. ce l'ho fatta ad unirmi!!!!

    RispondiElimina
  7. Sono contentissima di averti fra i miei sostenitori....grazie monica!!!

    RispondiElimina

Se vuoi lasciare un commento, fai pure..mi farebbe piacere conoscere la tua opinione.Grazie

❤Il mio banner, se vuoi prendilo! Se prelevi il mio io prelevo il tuo..fammi sapere!!